Arco Olimpico


L'arco ricurvo (olimpico) appare come l'evoluzione dell'arco nudo; sull'arco viene montato un mirino regolabile, un indicatore di allungo (clicker) insieme ad una o più aste chiamate stabilizzatori, che riducono la tendenza dell'arco a ruotare sul suo asse longitudinale al momento del rilascio della freccia. La configurazione con i flettenti ricurvi è la più efficiente. Le punte dei suoi flettenti si incurvano, in direzione opposta al tiratore, verso la posizione di riposo. La corda si appoggia sui primi 5 - 8 centimetri dei flettenti. Eppure, quando la corda è tesa, queste curve si raddrizzano per fare da leva; quando la corda viene rilasciata invece tornano alla loro forma originaria a C. Questo fornisce più velocità rispetto ai flettenti diritti. La lunghezza dei flettenti si sceglie in base alla statura dell'arciere per sfruttare al massimo la leva fornita dai flettenti. Questa qualità si chiama gittata.